Pubblicato il

Rilevatori di microspie per bonifiche ambientali

Per eseguire una bonifica ambientale è necessario munirsi di appositi rilevatori di microspie. I rilevatori di microspie sul mercato sono anche chiamati frequenzimetri o BUG DETECTORS e servono per rilevare le portanti, ovvero delle frequenze attive con trasmettitori nelle vicinanze.

Per effettuare da soli  una bonifica fai da te occorre prima di tutto munirsi di un rilevatore professionale di microspie, e seguire alcuni passaggi per una corretta esecuzione.

Spegnete tutti quei dispositivi che possono creare dei falsi positivi, come ad esempio i telefoni cellulari. Potete verificare che il telefono non sia un cavallo di troia contenente un software spia e sia quindi il telefono stesso una microspia ambientale verificando che non vada in trasmissione ad esempio quando viene spento. Si, spesso il telefonino sembra spento e invece qualcuno può effettuare una telefonata di nascosto, il cellulare ,che sembra spento, senza suonare e senza che lo schermo si accenda, e sopratutto senza bisogno che nessuno risponda alla chiamata, risponde  in automatico alla telefonata e permette a chi ci vuole spiare di ascoltare tutto quello che viene detto nelle vicinanze del telefonino.

Tenendo conto che i cellulari moderni hanno dei processori dedicati e dei sistemi molto sofisticati per filtrare la voce, si riesce ad ascoltare tranquillamente quello che viene detto anche in strada tenendo il cellulare nella tasca della giacca o nella borsetta.

Il consiglio è quello di spegnere il cellulare e togliere fisicamente la batteria. Si, le batterei dei cellulari sono incorporate! NON si possono più rimuovere! Ecco perchè ho un LG G3, uno dei pochissimi telefoni moderni con batteria rimovibile! Io sono un pò paranoico, e spesso per sicurezza stacco la batteria. Una volta un agente del mossad mi disse che lui staccava la batteria del cellulare e chiudeva il telefono in un sacchetto di plastica con una schiuma fonoassorbente e foderata di un materiale che non permetteva alle onde magnetiche di penetrare o uscire.

Per le conversazioni che devono rimanere assolutamente riservate è bene utilizzare oltre al rilevatore di microspie in scansione continua, anche un jammer a ultrasuoni, un disturbatore di microfoni. A differenza dei jammer gsm è legale e inibisce i microfoni dei più moderni registratori digitali come gli EDIC MINI o i telefonini tipo iphone 6, 7 o samsung s5 s6 e via dicendo.

Ritornando ai nostri rilevatori di microspie: utilizzate la funzione di SWEEP, in gergo spazzolata, per verificare in tempo reale quali siano le frequenze rilevate in quell’ambiente in quel preciso istante. Verificate ogni singola frequenza rilevata , se sono segnali analogici potete anche demodularli per sicurezza.

In un famoso film di spionaggio si vedeva un investigatrice privata inviare un mazzo di fiori a casa del sospettato, e appostarsi con una radiolina sul tetto del palazzo di fronte all’abitazione del sospettato. Utilizzava una normalissima trasmittente in FM e come ricevitore si serviva di un economica radiolina, quelle che si usano per sentire le partite del pallone. Con l’ausilio dello zoom di una macchina fotografica montata su un trepiede , e le cuffie nell’orecchio, aveva pieno controllo di cosa succedeva nell’appartamento.  Questo è un banale esempio di come si può spiare una persona spedendole un mazzo di rose.

Una volta c’era un detto di un famoso investigatore privato:  UNA MICROSPIA COSTA COME UN MAZZO DI ROSE ROSSE!  E aveva proprio ragione, ormai le microspie costano come un bel mazzo di rose, e sono prodotti che tutti possono acquistare senza nessuna conoscenza tecnica. Sono prodotti da scaffale in libera vendita.